COSA FA SOLO PER IL BENE

Solo per il Bene, dopo la segnalazione della problematica e la discussione in direttivo assume tutte le informazioni relative al     contesto, il passo successivo e’ quello dell’applicazione del progetto, i settori di operatività possono essere riassunti in tre macro settori:

Immagine cosa fa solo per il bene

  • FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ

Solo per il Bene, dopo la segnalazione della problematica e la discussione in direttivo assume tutte le informazioni relative al contesto, il passo successivo e’ quello dell’applicazione del progetto, i settori di operatività possono essere riassunti in tre macro settori In questo caso con il massimo della riservatezza, stabiliamo un contatto diretto, incontriamo la famiglia, analizziamo la problematica, cerchiamo di elaborare delle soluzioni e ci attiviamo con la fornitura di pacchi viveri quindicinali/mensili e la fornitura di quello che eventualmente serve, per un tempo variabile in base alla situazione.Procediamo poi ed eventualmente con il collegamento agli organi preposti.

  • EVENTI ECCEZIONALI

In questi casi l’associazione si attiva con tutti i mezzi necessari per raccogliere fondi mediante diverse iniziative ed eventi erogandoli poi ai vari progetti posti in essere dagli organi competenti.

  • PERSONE CON DISABILITÀ IN DIFFICOLTÀ

Oltre a quanto visto fin ora , forniamo una consulenza completa di valutazione e finalizzata all’ottenimento di tutto quanto di diritto collaborando con il Disability Manager di Oras,  ospedale di alta specializzazione sito in Motta di Livenza (TV).

COME LAVORIAMO

Ricevuta la segnalazione interfacciandoci con gli enti di competenza costruiamo il progetto di sostegno.  Da quel momento in poi lo applichiamo mantenendo la comunicazione continua con gli enti di competenza.

SOLO PER IL BENE PER LA COLLETTIVITÀ

Solo per il bene per la collettività